Gay Pride: “Ma come ti vesti?”

Gay pride

Il mese dei Gay Pride è arrivato ed insieme scenderemo per le strade di 28 città italiane per rivendicare i diritti della comunità LGBTI, per essere noi stessi, per esprimere  le nostre identità e per dire che non c’è nulla di sbagliato nell’essere L – G – B – T – I!

Ma un dibattito si crea sempre intorno ai Gay Pride: è giusto essere appariscenti con abiti eccentrici o meglio sfilare sobri in giacca o tailleur? In tutto questo anche l’abbigliamento gioca un ruolo importante.

Ma allora… tu come ti vesti?

Qualcuno dice che il Gay Pride è una carnevalata, che chi sfila va in giro nudo o in bikini (magari portandosi dietro una croce…) giusto per provocare, ma qual è la verità? Qual è l’outfit giusto? Carla Gozzi saprebbe sicuramente darci un consiglio, ma forse anch’io so qual è il modo migliore per andare al Gay Pride e sicuramente anche tu sai cosa fare:  indossare abiti che ci fanno stare bene!

Allora diamo sfogo alla nostra fantasia e indossiamo abiti colorati, glitter, trucchi, collane hawaiane, braccialetti e sicuramente le bandiere rainbow! E se invece preferisci il tailleur? Ti aspettiamo in tutte le 28 città! Speriamo solo non faccia troppo caldo… ma nel caso, svestiti appropriatamente.

Ecco alcuni suggerimenti.