1 giugno 2018

Le spiagge gay della Liguria

aussiebum

Balzi Rossi
Si tratta di una serie di piccole spiagge comprese nella zona di Capo Mortola, tra Latte ed i Balzi Rossi propriamente detti, lungo l’Aurelia. Non è facile accedere: si devono percorrere dei sentieri piuttosto ripidi e attraversare la sede ferroviaria per raggiungerle, ma la frequentazione è piuttosto alta e costante. I Balzi Rossi si fanno notare per una roccia a picco sul mare.

Villa delle Rose
Villa delle Rose si trova vicino a Cervo, ancora in provincia di Imperia, nei pressi del Golfo Dianese; il ritrovo più frequentato è località Ciappellette, ai piedi di Capo Mimosa: una località tanto impervia quanto suggestiva, proprio sotto Villa delle Rose, raggiungibile soltanto a piedi dall’Aurelia, dopo aver scavalcato il guard-rail.

Varigotti
Questa è una spiaggia per persone esperte di arrampicata e alpinismo. Si trova all’inizio di una serie di tre gallerie, poco prima dell’abitato di Noli, a destra verso il mare si trova l’ingresso al comprensorio della Baia dei Saraceni ed un sentiero in salita. Da Savona verso Imperia, appena entrati a Varigotti dopo la galleria, parcheggiare l’auto. La spiaggia si trova tra Noli e Varigotti, per raggiungerla dalla piazzetta del paese prendere il sentiero che sale alla torre saracena, arrivati in cima scendere nell’altro versante, quello più avanzato verso il mare, in mezzo agli ulivi tenendo la destra si arriva ad un punto dove ci si deve calare con una corda! Unico altro mezzo raggiungere la spiaggia a nuoto dal molo. L’entrata al boschetto si trova lungo la statale che costeggia tutta la Liguria, prima della galleria che porta a Varigotti.

Piani d’Invrea
Uscite al casello di Varazze, girate a sinistra e incontrerete l’autogrill. Sulla destra c’è un piccolo parcheggio che dovrete superare. Troverete, poi, l’indicazione per i Piani d’Invrea. Seguendole si arriva al piazzale della piscina Orizzonte. Per accedere alle calette c’è una scala alla sinistra dello stabilimento balneare. Trovate prima una calettina, dove è facile incontare bagnanti gay.

Scalo Fontanino di Pieve Ligure
Lungo la SS1 Aurelia varcare il cancelletto con numero civico 182A nella curva fra la stazione ferroviaria di Pieve Ligure e la svolta stradale per Pieve Alta; scendere fino al mare e, arrivati al terrazzo, scavalcarlo sullo destra e camminare sugli scogli superando la rimessa per le barche.

Chiavari
La spiaggia di Chiavari è raggiungibile dalla zona dell’ex colonia Fara, all’estremo ponente della città. Giunti al parcheggio dove termina la strada, scendete nell’antistante spiaggia pubblica. Di qui, salendo su un muraglione che costeggia il giardino di una villa, si raggiunge facilmente un boschetto da cui parte un sentiero che porta subito nella spiaggia dove un tempo passava la ferrovia.

I Marmi
Si trova fra Bonassola e Framura e si raggiunge da Levanto lungo la pista ciclabile.
ATTUALMENTE NON RAGGIUNGIBILE



Guvano
Appena fuori dalla stazione di Corniglia si prende a sinistra il vialetto che, costeggiando la ferrovia, porta verso la scalinata che sale al paese. Invece di salire la scalinata si percorre la breve discesa parallela alla ferrovia che porta sul lato mare. In fondo alla discesa si prosegue a destra e si individua tra le case l’ingresso della galleria, lunga circa un chilometro e totalmente buia all’interno (occorre una torcia). Usciti dalla galleria si prosegue lungo la massicciata abbandonata fino a raggiungere una seconda galleria. Dopo pochi metri si incontra un muro che chiude la galleria, e uno stretto passaggio lato mare che permette di sbucare a ridosso della spiaggia; attenzione al sentierino in discesa, un po’ precario.

Ameglia
Ameglia si trova ancora nello spezino ed è raggiungibile dal casello autostradale di Carrara; si seguono le indicazioni per Bocca di Magra e poi per Monte Marcello. Dopo alcuni tornanti sulla sinistra bivio per Punta Bianca, parcheggiate e proseguite a piedi: il ramo sulla destra scende fino verso la scogliera.