fbpx

Addio a Caterina Dupré, Pastora valdese vicina alla comunità LGBT

Caterina Dupré

Oggi 6 aprile 2015 siamo stai raggiunti dalla triste notizia che questa mattina Caterina Dupré si è spenta dopo una lunga e dolorosa malattia. Arcigay Genova manifesta il suo cordoglio alla Chiesa Valdese per la perdita di una persona che si è sempre preziosamente affiancata a noi nelle battaglie per i diritti LGBT.

Caterina era una pastora metodista valdese che, come già la Chiesa della sua confessione, ha saputo mettere insieme la fede cristiana e le lotte per i diritti delle persone LGBT.

Nell’aprile del 2008 a Padova, quando seguiva la Chiesa di quella città, ha partecipato ad una preghiera contro l’omofobia, durante la quale ha parlato degli omosessuali come coloro che sono stati scartati, ma che saranno riscoperti: “La pietra scartata dai costruttori è divenuta testata d’angolo”.
Successivamente è divenuta direttora del Centro Ecumenico Agape di Prali (TO), nel quale da oltre trentanni viene organizzato ogni fine luglio un Campo Gay, dedicato a sempre diverse riflessioni sull’omosessualità. Durante gli incontri annuali è sempre stata presente istituzionalmente, ma soprattutto personalmente accanto agli organizzatori e ai partecipanti.
I tanti genovesi che hanno partecipato in questi anni al campo la ricordano sempre sorridente e disponibile.

La notizia del sito di Agape dedicata a Caterina riporta una poesia di Adriana Zarri:

Non mi vestite di nero:
è triste e funebre.
Non mi vestite di bianco:
è superbo e retorico.
[…] 

Noi oggi la immaginiamo vestita dei tanti colori della bandiera rainbow, simbolo delle nostre diversità e delle nostre battaglie che ha voluto e saputo fare sue.
Con quei colori ti diciamo addio e grazie per tutto quello che hai fatto.