fbpx

Religioni migranti e omosessualità: Confini mobili e immobili nei flussi migratori

Religioni migranti e omosessualità

Questo evento, promosso da Arcigay Genova e Chiesa Valdese di Genova, si colloca all’interno della Giornata per il Dialogo tra Omosessualità e Religioni istituita in memoria della morte del poeta Ormando, che si tolse la vita dandosi fuoco in piazza San Pietro in segno di protesta contro l’omofobia delle gerarchie.
L’incontro è dedicato al tema del rapporto tra religioni e omosessualità e quest’anno lo scenario è quello delle migrazioni. Sulle sfide e le trasformazioni dei legami geografici e culturali tra fede e sessualità nel fenomeno migratorio.

Introduce:

  • Daniele Ferrari, Università di Siena

Intervengono:

  • Paolo Naso, Università La Sapienza di Roma
    Per la Fcei coordina la Commissione Studi e il programma Mediterranean Hope – rifugiati e migranti. Presiede il Consiglio per le relazioni con l’Islam istituito presso il Ministero dell’interno.
  • Marco Ventura, Università di Siena
    Giurista studioso dei rapporti tra religione, società e politica. Dirige il centro di scienze religiose della Fondazione Bruno Kessler di Trento, specializzato nella ricerca e nell’intervento sull’interazione tra religione e innovazione, ed è membro del panel di esperti sulla libertà religiosa dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa.

Video dell’incontro